San Bartolomeo Apostolo – Clastra

Itinerario 2: alle falde del Matajur, tra l’Alberone e il Cosizza

L’attuale chiesa di Clastra risale ai tempi moderni (fu benedetta nel 1827), ma dell’antico e omonimo edificio sacro, risalente alla prima metà del XV secolo, che un tempo svettava sul monte Clastra rimane l’interessante eredità di 5 statue lignee settecentesche (San Quirino, San Floriano, la Vergine col Bambino e altri due santi non identificati) di buona fattura e di scuola slovena, incastonate nell’altare marmoreo assai meno antico (XIX secolo). Del resto le splendide vedute che da qui si aprono sia verso le montagne che verso la pianura e il mare consigliano da sole una visita, come il bel sentiero in cresta, sospeso tra le valli del Cosizza e dell”Alberone, che proprio dalla chiesa di San Bartolomeo parte per raggiungere il Monte San Martino

Una carrellata di immagini della Chiesetta votiva.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi